L’energia solare così come tutte le altre cose hanno un costo permettono anche di avere un ricavo, è possibile anche acquistare un impianto del genere tramite un finanziamento, grazie anche agli incentivi è possibile pagare le rate.

Non solo si riduce a zero la bolletta ma se per esempio il finanziamento dura per 10 anni e l’impianto fotovoltaico peroduce per 25 anni, tutti gli introiti che si avranno nei successivi 15 anni saranno ricavo netto.

Ma da dove derivano questi guadagni?

E’ necessario sapere che qualora si produca dell’energia ma questa non viene consumata viene versato un contributo; gli incentivi che vengono dati infatti sono convenienti sia per i privati che per le piccole o grandi imprese; questi ricavi inoltre non sono più limitati ad un tetto massimo annuale oppure ad un limite di produzione come avveniva in precedenza. 

Parlando di vera e propria spesa si stima che sia una cifra che varia da 5400 a 7000 euro per KW installato per i piccoli impianti, mentre invece si parla di 5000 euro quando si tratta di impianti dalla grande potenza; bisogna però anche mettere in conto eventuali costi aggiuntivi come costi d’impianto, o spese extra che possono essere anche di natura burocratica.

Se si desidera assicurare anche il proprio impianto soprattutto da furto e incendio è possibile farlo con una spesa davvero esigua che di solito è al di sotto dei 100 euro annui; per quanto riguarda invece la manutenzione che può essere ordinaria ed ha un costo di circa 100 oppure c’è anche quella straordinaria che ha un costo intorno ai 1200 euro circa.

 Ciò che può spaventare coloro che sono intenzionati ad installare un impianto fotovoltaico è sicuramente la spesa iniziale da affrontare che può arrivare anche ad un massimo di 60.000 euro, ma se si riesce ad ottenere il finanziamento e gli incentivi la spesa diventa maggiormente sopportabile.