Fotovoltaico ad elevata resa ma a bassi costi: un sogno che potrebbe tradursi presto in una realtà consolidata.

È noto, infatti, che tra i principali obiettivi di ricerca nei laboratori che si occupano dienergia sostenibile vi sia senza dubbio la creazione di modelli e di sistemi che riescano ad abbattere o contenere i costi, senza perdere in potenza ed efficienza.

Le risorse energetiche rinnovabili sono realmente il futuro, dato che i combustibili tradizionali sono destinati a scomparire e, dunque, qualunque forma di innovazione è la benvenuta.

Questa volta la novità sembra venire dagli Stati Uniti: si tratterebbe di notizie molto interessanti per chi deve e vuole ridurre l’incidenza dell’installazione degli impianti fotovoltaici.

Il programma di ricerca si chiama “Sun Shot” ed è stato avviato dal Dipartimento dell’Energia nord americano: l’intento è proprio quello di stimolare alla definizione di nuove modalità per riuscire a contenere i costi di creazione e di installazione per dei pannelli solari, riducendo ancora di più, se possibile, l’impatto ambientale ed evitando qualunque tipo di spreco.

L’investimento, in proposito, è stato significativo: circa 27 milioni di dollari per sviluppare progetti nuovi che dovrebbero però portare ad un risparmio di circa il 75% dei costi per ciò che riguarda gli impianti fotovoltaici costruiti nei prossimi anni.