Il Ministero dell’Ambiente è quello che si adopera in prima persona perché vengano promosse ed attuate delle iniziative in favore dell’ambiente o per la sua salvaguardia; per prima cosa ciò che si cerca di far conoscere la possibilità di creare nel nostro paese una green economy.

Ci sono infatti anche degli incentivi per promuovere lo sviluppo della green economy: fondi per occupazione giovanile all’interno di questo tipo di economia, fondi per le imprese che intendono basarsi su fonti di energia rinnovabili, imprese che gestiscono il territorio e imprese che gestiscono i rifiuti.

Ci sono inoltre appositamente pensati per tutti coloro che hanno meno di 35 anni dei fondi messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente: vengono erogati dei finanziamenti che hanno dei tassi agevolati; ma quali sono i soggetti ed i settori interessati?

Sono per soggetti privati che si dedicano al territorio, al rischio idrogeologico e sismico, ricerca e sviluppo di biocarburanti, ricerca e sviluppo di produzione per fonti di energia rinnovabile; a partire dal 25 gennaio 2013 ci sono circa 90 giorni per presentare le proprie domande, e per tutte le risorse messe a disposizione che non verranno distribuite saranno pubblicati degli avvisi successivi.

Le graduatorie per questo tipo di progetti vengono fatte in base a criteri comparativi e qualitativi.

Per quanto riguarda invece le normative ambientali e le procedure ambientali che rispetto a qualche anno fa sono state semplificate, bisogna salvaguardare le rocce e le terre da scavo è molto importante per questo ne sono state semplificate le procedure; sono state razionalizzate anche le procedure per quanto riguarda la bonifica o il drenaggio, compresi anche tutti gli interventi per la messa in sicurezza dell’intera area.

Per ciò che concerne la salvaguardia dell’ambiente, i finanziamenti vengono dati soprattutto ad alcune regioni italiane dove ci sono imprese che possono fare qualcosa di concreto per interventi per la gestione integrata dei rifiuti, risorse idriche, scarichi, e molto altro ancora.

Si tratta in totale di almeno 400 milioni di euro di finanziamenti dati solamente alle imprese ed ai privati meritevoli perché realmente intenzionati a proteggere l’ambiente o comunque a promuoverne il suo sviluppo soprattutto per la green economy.

Categorie: ambiente