Acquistare un elettrodomestico ad elevata efficienza energetica, quelli di classe A o A+ per intenderci, è sicuramente un ottimo modo per risparmiare in consumo di energia e mantenere uno stile di vita più sostenibile.

Tuttavia, bisogna ammettere che comprare un elettrodomestico di classe A o A+ ha un impatto economico maggiore ed è importante che le caratteristiche riportate in etichetta siano davvero corrispondenti alla realtà.

Per questo l’Unione Europea ha commissionato una ricerca all’Enea, chiedendo una verifica che appuri la consistenza delle dichiarazioni da parte dei produttori e dei rivenditori.

Come fotografato dalla ricerca condotta sul campo dall’Enea, in Italia i risultati sono apparsi migliori rispetto alla media europea, visto che l’80% dei frigoriferi e congelatori analizzati è risultato conforme all’etichetta energetica, al consumo e al valore netto dichiarati in etichetta.

La piena conformità a tutti e cinque i parametri presi in esame, piuttosto che ai soli tre indicati in precedenza, diminuisce sia in Italia che nel resto d’Europa, attestandosi al 44% nel primo caso e al 60% nel secondo.

Proprio per questo motivo, è indispensabile che il livello di conformità per i grandi elettrodomestici aumenti, così da elevare anche le tutele per gli utenti, orientandone i consumi in modo decisivo.